Come riconoscere un orologio di lusso autentico da una replica

Dicembre 22, 2023By Bonetto Cinturini

Quando si è alla ricerca di un orologio originale di lusso, bisogna saperlo distinguere da una replica. Per tale motivo, abbiamo messo insieme questo elenco di suggerimenti per fornire utili informazioni basate su una serie di fattori che se attentamente analizzati, facilitano inequivocabilmente l’identificazione e l’originalità di un determinato modello rispetto a una replica.

 

I materiali differenti tra un orologio di lusso originale e una replica

Gli orologi di lusso vengono realizzati con materiali pregiati e, sebbene alcune repliche ora li utilizzino ugualmente, la maggior parte è di finto metallo e con cinturini non in pelle. Inoltre nel caso dei modelli in oro, sulla cassa devono essere con punzoni le cifre 18 K o 750. Se invece l’orologio di lusso è in platino o in acciaio inossidabile, solitamente i marchi punzonati sono rispettivamente 950 e 316L o superiore. Ovviamente per riconoscere un orologio di lusso da una replica bisogna anche guardare la confezione realizzata sempre con prodotti di qualità, e riportare il marchio del brand costruttore nitido e senza sbavature. Per mantenere bassi i costi, un produttore di un orologio falso utilizza materiali più economici, molto più leggeri e ovunque ci sia una vite o una zigrinatura intorno alla circonferenza del fondello non sarà pulita. Gli orologi di lusso sono infatti caratterizzati da una finitura manuale al contrario delle repliche che invece risultano più ruvide attorno ai bordi, presentano diverse irregolarità in più punti e le casse sono in ottone cromato, quindi predisposte a perdere progressivamente il colore. Inoltre nei modelli originali la levigatura delle parti esterne è perfetta, mentre in quelli fasulli gli spigoli (in particolare all’altezza delle anse) sono evidentemente grezzi e con un taglio vivo anziché arrotondato.

 

Movimento e caratteri tipografici degli orologi di lusso

Molti marchi di orologi di lusso sono orgogliosi degli intricati movimenti meccanici interni che montano nelle casse. I componenti inoltre sono complessi e costosi, quindi le repliche raramente possono imitarli. I modelli falsi generalmente si basano invece su circuiti alimentati a batteria e spesso si verificano strane anomalie. Ad esempio, è facile notare che le lancette dell’orologio ticchettano (ciò che vediamo in quelli a quarzo) quando in realtà dovrebbero scivolare perfettamente e senza scatti sul quadrante. La stampa di quest’ultimo in un orologio di lusso è quasi impossibile da replicare, e questa è una buona notizia per chi intende riconoscere un falso. A tale proposito, è buona norma cercare un’immagine di un modello di lusso originale e confrontare ogni minimo dettaglio. Questa analisi approfondita può inoltre essere effettuata su altri particolari come ad esempio sulla spaziatura tra le lettere e le cifre che devono essere uguali, e lo stesso dicasi per i loghi che appaiono in modo non errato. 

Non meno importante per mettere a confronto un orologio di lusso autentico da una replica, è il controllo delle incisioni che possono fornire indizi utilissimi. Se infatti un falso ha un numero di serie, solitamente è composto da piccoli punti e quindi ha un aspetto sabbioso poco nitido. Ogni modello originale ha tra l’altro una referenza univoca per identificarlo, e che è possibile anche cercare online sui siti ufficiali del brand produttore o sui portali che li recensiscono. Infine un altro dettaglio da controllare quando si cerca di distinguere tra un autentico orologio di lusso e una replica, è di controllare la finestrella della data che su un modello non originale è solitamente ricoperta da una pellicola quindi predisposta ai graffi, cosa invece che non accade in quelli autentici poiché vi è un vetro zaffiro resistente ai graffi ed estremamente durevole che funge da lente d’ingrandimento.

 

Rolex: come distinguerlo da una replica?

Rolex è uno dei marchi di lusso più ambiti del pianeta ed è noto per qualità, durata, stile e prestigio. L’azienda per fare in modo che ciò sia sempre garantito, utilizza il miglior acciaio al mondo chiamato Oystersteel (acciaio inossidabile 904L), che è più resistente alla ruggine e alla corrosione. La Rolex inoltre crea anche le proprie leghe di metalli preziosi per garantire l’esatta integrità di ogni orologio. Tutto viene quindi realizzato con assoluta perfezione a cominciare dalla cassa, passando per la corona, fino alle lancette, alla lunetta, al bracciale e alla chiusura. Se qualcosa sembra di qualità inferiore, allora si può asserire con certezza che si tratta di una replica. 

Un altro ottimo modo per riconoscere un orologio di lusso autentico da una replica della gamma Rolex, è di controllare i numeri di serie della cassa. Su un modello autentico infatti sono profondi e perfettamente contrassegnati da linee marcate e sottili che brilleranno alla luce come un diamante. Al contrario, su molti falsi i numeri sono generalmente poco profondi e sbiaditi, a causa di un processo di marcatura di scarsa qualità. Inoltre, un altro punto degno di nota è che i contraffattori spesso sfruttano gli stessi numeri di serie su molti orologi del brand, cosa che invece non accade sui prodotti Rolex originali.
Infine un indizio definitivo sull’originalità dell’orologio di produzione ginevrina, lo può fornire inequivocabilmente il movimento che nei modelli originali si presenta sempre automatico e non al quarzo, risulta di eccellente fattura (su ponti e massa oscillante) e anche quadrante, lancette e relative finiture rasentano i limiti della perfezione. Lo stesso dicasi per il cosiddetto Ciclope ossia la lente d’ingrandimento situata sul vetro in corrispondenza del calendario e che in un vero Rolex la ingrandisce di almeno due volte. 

Per concludere questa rapida carrellata con tutti gli indizi utili per distinguere un orologio di lusso Rolex autentico da una replica, ne forniamo un altro che risulta determinante. Nello specifico si tratta del fondello che in un modello originale non è di vetro trasparente, ad eccezione di un paio di rarissimi modelli vintage prodotti negli anni trenta. Un vero Rolex quindi non l’avrà e quasi mai riporterà un’incisione sul retro, per cui se presente allora è un falso. Infine, va sottolineato che tutti i manufatti originali della casa con sede a Ginevra come ad esempio il Submariner, giusto per citare uno dei prodotti più iconici, sul movimento riporta non solo la scritta Swiss Made ma anche il calibro, che sul nuovo modello in produzione è il 3200 e che si sta facendo strada gradualmente in altri esemplari a tre lancette e in alcuni con piccole ma interessanti complicazioni. Tutte queste peculiarità elencate per i Rolex sono anche quelle che caratterizzano gli altri esemplari di orologi di lusso, per cui vale la pena analizzarle a fondo per capire con assoluta certezza se si tratta di un originale oppure di una replica.